Officina Libraria
  catalogo    
 

Edizione: 2017
160 pp.
Rilegatura: Cartonato con plancia stampata
Dimensioni: 25 x 30,5 cm
126 ill. a colori
ISBN: 978-88-99765-31-6
Prezzo: 38,00 euro
Lingua: inglese
Genere: Catalogo mostra

disponibile

Catalogo della mostra  
New York, Cathedral of St. John the Divine, dal 21 marzo al 25 giugno 2017 e Eugene (Oregon), Jordan Schnitzer Museum of Art, dal 1 settembre 2017 al 21 gennaio 2018
 
James Gordon Harper
testi di Marlene Eidelheit
The Barberini Tapestries
Woven Monuments of Baroque Rome
Il libro, che funge anche da catalogo alla mostra di New York e Eugene, è il primo a trattare in modo completo il ciclo di arazzi dedicato alla Vita di Cristo. Gli arazzi furono commissionati dal cardinal Francesco Barberini, nipote di Urbano VIII, e costituiscono uno dei grandi “monumenti” della Roma barocca. L’attenta lettura che ne fa James Harper li situa nel contesto stilistico del Barocco maturo e in quello della propaganda politica e sociale del loro committente. Il primo capitolo introduce la Roma di papa Urbano VIII. I capitoli successivi ricostruiscono la storia della manifattura privata del cardinale Barberini e l’attività di Giovanni Francesco Romanelli (Viterbo, 1610-1662), che disegnò i cartoni per gli arazzi. Basandosi sui documenti dell’epoca, l’autore ricostruisce i modi in cui il ciclo di arazzi veniva utilizzato dai Barberini tracciando così una vera e propria storia del gusto. Il capitolo successivo segue lo spostamento degli arazzi negli Stati Uniti e il seguente trasferimento nella cattedrale di St. John the Divine, sullo sfondo della storia del collezionismo della gilded age. Infine, Marlene Eidelheit discute gli aspetti tecnici degli arazzi e il lungo lavoro di restauro che ha preceduto mostra e libro.

L'autore
James Gordon Harper
È professore di arte rinascimentale e barocca alla University of Oregon (USA). Ha curato e scritto The Turk and Islam in the Western Eye: Visual Imagery before Orientalism, 1450-1750 (2011) ed è co-autore di Giuseppe Vasi’s Rome: Lasting Impressions from the Age of the Grand Tour (2010).