Officina Libraria
  catalogo    
 

Edizione: 2017
340 pp.
Rilegatura: Brossura
Dimensioni: 17 x 24 cm
82 ill. bn, 36 tavv. a colori
ISBN: 978-88-99765-54-5
Prezzo: 29,90 euro
Lingua: italiano
Collana: Saggi in Officina

in preparazione  settembre 2017

 

a cura di Giovanni Agosti, Jacopo Stoppa
Un seminario sul Manierismo in Lombardia
Due insegnanti di Storia dell’arte moderna stanno preparando – per conto del Comune di Milano – una mostra a Palazzo Reale: è il 2014. L’esposizione, dedicata a Bernardino Luini e i suoi figli, affronta la cultura figurativa della Lombardia del Cinquecento. Ad aiutarli è un gruppo di allievi, che vanno dai venti ai trent’anni, dai triennalisti ai dottorandi di una moderna università di massa. Da quell’esperienza nascono approfondimenti, deragliamenti, sopracciò su un campo poco esplorato degli studi, quando in Lombardia sono i governatori spagnoli a fare il bello e il cattivo tempo. Su per giù tra il 1535 e la fine del secolo. Gli artisti vengono soprattutto da fuori e sembrano contendersi un territorio dove nessuno detta legge.
Su questo sfondo arrivano a Milano, più volte, Tiziano (ma soprattutto i suoi quadri, primo tra tutti l’Incoronazione di spine oggi al Louvre) e tanti pittori dai territori della Serenissima e da Vercelli, Lodi e Cremona… E ci si spinge, tra testi e immagini, dalla Bassa al Sacro Monte di Varallo, fino alle private simpatie del giovane Carlo Borromeo per l’antichità, prima di diventare il severo arcivescovo di Milano.

I curatori
Giovanni Agosti
Professore di Storia dell’arte moderna all’Università di Milano, è curatore della grande mostra parigina su Mantegna al Louvre (oltre 300.000 visitatori) insieme a Dominique Thiébaut. Tra le sue fondamentali pubblicazioni sull’arte del Rinascimento ricordiamo Bambaia e il classicismo lombardo (Einaudi, Torino 1997) e Su Mantegna, I (Feltrinelli, Milano 2005), vincitore del premio Viareggio e oggi alla sua quarta ristampa.

I curatori
Jacopo Stoppa
Insegna all’Università degli Studi di Milano. Conoscitore della pittura lombarda del Seicento e della scultura rinascimentale lombarda è autore della monografia di riferimento su Morazzone (5 Continents 2003). Ha collaborato alla realizzazione della mostra su Cerano (Milano 2005) e a quella su Mantegna (Parigi 2008) e ha curato, insieme ad Agosti e Tanzi, la mostra «Il portale di Santa Maria di Piazza a Casale Monferrato», Casale M. 2009, catalogo Officina Libraria.

Nella stessa collana: Saggi in Officina
Vedi altri libri di: Giovanni Agosti, Jacopo Stoppa